Liberidiresistere

per non dimenticare

Scuola dell’infanzia di Santo Stefano Roero: Un ponte fra i cuori

Fra i cuori degli uomini lontani,

fra i cuori vicini,

fra i cuori delle genti,

che vivono sui monti e sui piani

di tutti i continenti.

Se questo ponte ci fosse,

gli uomini si scambierebbero i segreti,

i motivi lieti, Continua a leggere

marzo 15, 2012 Posted by | battaglia Cisterna Santo Stefano | , , | Lascia un commento

Scuola Primaria di Santo Stefano: testimonianza di Costa Catterina

Intervista a Costa Catterina (classe 1930) che ricorda gli avvenimenti di quei giorni.

“ Avevo circa tredici anni quando è accaduto; ero a casa con mia sorella minore ed eravamo sole perché i miei genitori
erano nella vigna a lavorare.

I Tedeschi arrivavano da Cisterna d’Asti, dove avevano incendiato tutto il paese. Dovevano passare da Monteu Roero per raggiungere Torino, ma vennero avvisati da una loro spia di non passare da lì perché li attendevano i partigiani e quindi decisero di passare per Santo Stefano Roero.

Arrivati a Santo Stefano presero come ostaggio Sibona Pietro, il nonno di Sergio l’attuale proprietario dell’osteria.

Quando i Tedeschi arrivarono dopo il cimitero, uno dei partigiani arrivato lì per primo, urlando “la iena è uscita dalla foresta”, iniziò a sparare con la mitraglia.  Vi fu così lo scontro a fuoco. Continua a leggere

marzo 15, 2012 Posted by | battaglia Cisterna Santo Stefano | , , | Lascia un commento