Liberidiresistere

per non dimenticare

“Riccardo Roberto, l’uomo che diede gli otto giorni al re”

Bailo_22novembre rid

 

 

 

novembre 19, 2013 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

La Famiglia Raimondo “Giusta fra le Nazioni”

Giovedì prossimo 7 novembre alle ore 11,00 a Canale verrà
consegnata l’onorificenza di “Giusto tra le Nazioni” a Beppe Raimondo di Canale.

Image

Image

La Famiglia Raimondo, Matteo e Marietta, con i figli Beppe (Classe ’21) e Maria Rita (Iuccia cl. ’25) salvarono la famiglia Levi, vicina di casa, sfollata a Canale qualche anno prima da Genova per sfuggire alle Leggi Razziali contro gli Ebrei.
La famiglia Levi, genitori e tre figli, all’aumentare del rischio di essere riconosciuti e internati, furono dapprima trasferiti presso la Parrocchia di San Rocco di Montà poi caricati su un carro da Beppe e trasportati nottetempo presso la cascina Paolorio a Sommariva Bosco dove passarono gli anni della guerra con quanto riuscivano a coltivare e grazie al continuo supporto della Famiglia Raimondo ad evidente grande rischio di essere scoperti a loro volta.
Dopo la guerra ritornarono a Genova e poi in Israele mantenendo un forte attaccamento con la famiglia Raimondo e il Territorio che li aveva ospitati.
In particolare il rapporto continuò con il figlio Elia e Pia, la più giovane delle due figlie, particolarmente legati a Beppe.
La famiglia Raimondo non aveva mai divulgato la vicenda ritenendola sempre un dovere di solidarietà umana e che “era una cosa che andava fatta”
Si deve ad Elia, ultimo superstite della famiglia Levi, la pubblicazione di un libro-diario in cui raccontò quanto capitò ma soprattutto ad un altro successivo libro in lingua Inglese, a carattere più vasto, la divulgazione della vicenda che ha dato origine alla onorificenza di Giusto tra le Nazioni a Beppe e la sua famiglia.

novembre 3, 2013 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento